FOTOGRAFI

ANNA CAPRIOLI

MARTINA CARRARA

MARTINA COZZOLINO

ANNA FRATIELLO

FEDERICA MINUTOLO

FIORELLA MUSELLA

ANNAMARIA PELUSO

GIOVANNI MARCO D’AMORE

 

TUTOR FOTOGRAFICI

DI MAIO VINCENZO

DI NAPOLI ANDREA

 

 

 

Il magma ardente, fuso nella profondità della terra, risveglia il vulcano addormentato, danzando con la forza della creazione e della distruzione” -Emily Dickinson Nel vasto paesaggio dell’esistenza umana,il concetto di “Magma”si eleva come una metafora potente ed evocativa, che intreccia le profondità della terra con le profondità dell’animo umano. Il Magma, come nucleo pulsante della nostra esistenza, rappresenta una forza che alimenta sia la distruzione che la creazione. È la dualità della vita stessa, in cui, caos e ordine si mescolano in un incessante danza, che invita ad esplorare i confini tra conscio e inconscio, ordine e disordine e a contemplare il ciclo eterno di distruzione e rinascita, che caratterizza non solo la natura, ma anche l’esperienza umana. Attraverso le lenti fotografiche si ha la possibilità di osservare ancor più da vicino il potere trasformativo. Come il Vesuvio, che ha devastato per poi rinnovare mediante il magma, una volta liberato, creando nuova forma, nuova vita. È quindi questa una testimonianza di viaggio interiore attraverso il cratere di un vulcano, noi, dove il magma fluisce liberamente, come il sangue attraverso le vene. Una linfa vitale che alimenta l’esistenza e plasma il futuro.