“Prato: Un'Integrazione senza Frontiere”

Il lavoro di Riccardo è un racconto di integrazione che va oltre le apparenze, sono un invito a vedere oltre le differenze, il colore della pelle o il suono delle parole.

L'integrazione non è solo una parola, è un abbraccio silenzioso tra culture.  È il profumo di cucine diverse che si uniscono, la musica di lingue diverse che si intrecciano e così, tra le strade di Prato, che accoglie la seconda comunità cinese più grande presente sul territorio italiano, ci troviamo a camminare tra i colori vibranti dei kimono, i monaci buddisti, i portatori di drago, che raccontano di una comunità che si è fatta casa in questa terra diventando parte integrante del tessuto urbano.  

Una comunità che ha portato con sé tradizioni millenarie e un bagaglio di storie, mantenendo salda la propria identità senza però diventare un'entità estranea.

In un mondo spesso diviso, Prato ci insegna che esistono ponti fatti di rispetto e comprensione reciproca. Ognuno con la propria storia e cultura, ma tutti parte di qualcosa di più grande, qualcosa che non conosce confini. 

Non importa da dove veniamo, ma dove scegliamo di andare insieme.